+39 0774 378396 Lun - Ven 08:30 - 17:30 Via Enrico Forlanini, 27/31 - 00012 Guidonia Montecelio (RM)
Certificato
RINA ISO 9001
Certificato
TÜV Qualifica Saldatore
Contatta lo stabilimento

Fresatura meccanica a 5 assi

Lavorazioni, macchinari e utensili

Fresatura metalli e leghe

La fresatura è una lavorazione meccanica a freddo che opera per asportazione di truciolo da un blocco predefinito, per mezzo di un utensile particolare che ruota attorno ad un proprio asse ed è posto generalmente su un secondo appoggio che invece si muove per avanzamento.

Il processo necessita quindi della continua rotazione dell’utensile che va a scavare/intagliare rimuovendo il materiale in eccesso e della traslazione del pezzo da cui si ricava il prodotto finito.
Il ciclo completo si compie principalmente in due fasi separate:

1) Una prima di sgrossatura generale in cui l’asportazione dell’eccesso viene fatta rapidamente e per grosse sezioni per poter performare in termini di tempistiche generali;

2) Una seconda fase di rifinitura in cui vengono tolte le ultime parti raggiungere le dimensioni e la forma previste, nel tentativo di ottenere una superficie finale del prodotto finito il più liscia possibile.
Obiettivo è quello di rispettare sempre il tipo di progetto in tutte le tolleranze delle dimensioni e rimanendo nei limiti del grado di rugosità di tutte le superfici.

Alcuni utensili usati nella fresatura

Fresa cilindrica
Può essere da spianatura o da taglio. La prima prevede che le lame usate per le lavorazioni si trovino sulla parte anteriore dell’utensile e sull’estremità, dovendo servire alla penetrazione del materiale scelto per il prodotto finale con un movimento verticale che serve ad intaccare e formare tasche oppure fori, relativamente al progetto.

La seconda prevede invece lame predisposte per tutta la lunghezza dell’utensile fino quasi all’attacco del mandrino. Le lame sono solitamente spiraliformi ma possono essere progettate anche con sagome particolari e vengono usate per spianare pareti verticali in modo pulito e uniforme, senza lasciare tracce di passaggi multipli.

Fresa troncoconica
Forse il tipo di fresa più utilizzato. Usatissimo per varie lavorazioni, ma principalmente per le finiture dei progetti in fase di sviluppo avanzato.

Fresa sferica
L’utilizzo migliore per questo tipo di utensile è normalmente per l’eliminazione dei gradini e delle impurità usate dagli strumenti più grandi (specialmente nelle fasi di sgrossatura) e per la realizzazione di raccordi o smussi, anche a raggi molto piccoli e in cavità profonde. Per garantire una superficie finale quanto più uniforme possibile, si effettuano passate molto ravvicinate per evitare di lasciare visibili piccoli segni a forma di onde.

INFORMAZIONI SU QUESTO SERVIZIO

RICHIESTA INFO SU:

(inviando la richiesta attraverso il form, accetti implicitamente le disposizioni sul trattamento dei dati nella sezione del sito relativa alla privacy policy)

RICHIESTA INFO SU:

(inviando la richiesta attraverso il form, accetti implicitamente le disposizioni sul trattamento dei dati nella sezione del sito relativa alla privacy policy)